Incantevole Uzbekistan

La mitica terra di Tamerlano, un viaggio lungo la Via della Seta

Un paese e un mito alimentato da nomi evocativi: Samarcanda, Bukhara, Khiva, Alessandro Magno, Gengis Khan, Tamerlano. Da qualche anno l’Uzbekistan, cuore e crocevia della via della seta tra la Cina e l’Occidente, sulla quale viaggiavano merci preziose, grandi idee e religioni, è meta prediletta di viaggiatori curiosi che ne apprezzano l’atmosfera, la monumentalità, l’esotismo e quelle stesse merci preziose oggi oggetto di shopping insolito e sofisticato. Ex Repubblica Sovietica, indipendente dal 1991, l’Uzbekistan  è un interessante paese multinazionale dove vivono pacificamente più di 100 etnie con proprie tradizioni e lingue: in maggioranza uzbeki di origine turca d’Asia Centrale, ma anche tagiki di discendenza persiana, russi, coreani, kazaki, caracalpachi che vivono nella zona del mare di Aral, tartari di stirpe mongola e altri minoranze. Un paese davvero incantevole e singolare, fuori dai circuiti turistici tradizionali, una terra di incomparabili fascino e bellezza.

  • Dal 16 al 23 ottobre 2020 

  • Pensione completa

  • Min. 25 partecipanti: €1.815

    Min. 20 partecipanti: €1.850

    Min. 15 partecipanti: €1.920

Richiedi senza impegno il programma completo

Autorizzo il titolare del trattamento all'utilizzo dei miei dati personali per l’invio di comunicazioni relative alla presente richiesta.